Centro di Riabilitazione fisico motoria,
Medicina dello Sport, Medical Fitness

La perfetta normalità della “sindrome da rientro”

Sembra quasi che non ci sia momento in cui si avverta più bisogno di vacanze di quando sono appena terminate. Dopo giorni di riposo si ha la paradossale sensazione di sentirsi più scarichi e meno motivati. Eppure i mesi estivi rappresentano per molti un periodo di pausa dal lavoro, dallo studio, dalle abitudini, dalle città. Indipendentemente dal tipo di vacanza scelta, a livello cerebrale, avviene una sorta di processo di ripristino finalizzato a recuperare le proprie forze fisiche e psicologiche. Tale processo fa sì che inizialmente si percepisca un beneficio dalle vacanze, una riduzione della stanchezza, un miglioramento dello stato di salute e anche un aumento dei livelli di soddisfazione personale. Tuttavia questo effetto sembra avere vita breve: entro pochi giorni dalla ripresa i benefici scompaiono. Per molti il ritorno stesso si associa a stress e preoccupazioni. Si tratta della cosiddetta “sindrome da rientro”, assente dai manuali diagnosi ufficiali ma ben nota alla popolazione. Non è raro infatti che l'avvicinarsi della fine delle ferie porti con sé manifestazioni di disagio in forma di ansia, insonnia, irritabilità e mancanza di energie. Generalmente queste manifestazioni svaniscono con la ripresa della propria routine quotidiana. Ma cosa scatta da un punto di vista mentale? La pausa estiva ha alcune caratteristiche tipiche come il miglior riposo notturno, la maggiore esposizione alla luce solare, la vita all'aria aperta, il contatto con la natura, l’incremento del numero di passi ovvero l’esercizio fisico, un’alimentazione più ricca di sostanze antiossidanti come frutta e verdura. In sintesi uno stile di vita salutare e benefici per il nostro funzionamento cerebrale. La ricerca scientifica è concorde nel considerare il sonno e la luce come i più potenti regolatori naturali del tono dell'umore insieme all'attività fisica che interviene nella produzione di endorfine che agiscono sul nostro organismo togliendo dolore e donando felicità.

Senza dubbio abbiamo molto da imparare dalle vacanze in termini di salute del nostro cervello.

VUOI INFORMAZIONI
clicca qui

Contattaci
Tel. 055 6510678

News

Pillola n°2- Dolore al ginocchio

05-10-2022

Dolore al ginocchio? Come intervenire? Quando operare?  Quali sono le chiavi del successo in chirurgia del...

Pillola 1 - Dolore alla spalla

26-09-2022

DOLORE, PATOLOGIE, PREVENZIONE E STILI DI VITA Tre sono i settori di attività che si integrano...

Serena Fagorzi: ancora una donna per la …

08-09-2022

Chi è Serena Fagorzi, nuova responsabile amministrativa del Centro? Serena ha un’esperienza pluriennale in amministrazione e...

Continuando a consultare questo sito, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie. info