Centro di Riabilitazione fisico motoria,
Medicina dello Sport, Medical Fitness

Scopri se il tuo cervello è a rischio - l'importanza della prevenzione

Riconoscere e trattare precocemente un ictus significa limitare i danni legati alla carenza di sangue e ossigeno ai neuroni.
Ma oggi siamo andati oltre nella ricerca.

Lavorando sulla prevenzione ci sono segnali di allarme che possono manifestarsi prima dell'evento acuto.  Secondo una ricerca apparsa sul Journal of Neurology curata dall'Erasmus University Medical Center di Rotterdam ci sarebbero piccoli cambiamenti già 4-6 anni prima dell'evento acuto. I segnali possono essere, non solo i problemi di memoria e di coordinamento e destrezza dei movimenti del corpo, ma anche la capacità di effettuare compiti complessi e l'abilità verbale.

Il tempo è il fattore chiave e una diagnosi precoce permette di mettere in campo strategie di difesa.

Nel 2019 sono stati 6,6 milioni i decessi attribuiti a malattie cerebro vascolari in tutto il mondo!

Ecco “i dieci comandamenti" per la prevenzione di ictus in ordine di importanza:

1) fare esercizio fisico: riduce per almeno il 20% la mortalità per malattie cardiovascolari

2) non fumare: il fumo favorisce lo sviluppo dell'altero sclerosi, delle trombosi, riduce l'elasticità dei muscoli della arteria. Smettere significa vedere regredire questi effetti. MA MEGLIO NON INIZIARE A FUMARE!! 

3) Mangiare sano: qui si agisce su fattori come il colesterolo, il peso, il diabete, i grassi, gli eccessi di sale (meno di 5 grammi al giorno). Sono da privilegiare la frutta, le verdure, il pesce 1, 2 volte a settimana. 

4) Controllare la pressione arteriosa

5) attenzione all'alcol perché alza la pressione

6) abbassare il colesterolo cattivo, evento scatenante nella formazione della placca arteriosa. 

7) controllare il peso perché il rischio cardiovascolare aumenta all'aumentare del l'indice di massa corporea e della circonferenza addominale

8) attenzione al diabete di tipo 2 che è direttamente legato al regime alimentare, all’attività fisica e al peso corporeo. 

9) rispettare le cure, non sospenderle ma seguire con costanza tutta la terapia

10) Combattere lo stress: l'ansia e la depressione aumentano il rischio di ictus e sollecitano comportamenti sbagliati come il fumo e gli eccessi a tavola. 

News

Quale è la migliore preparazione fisica …

01-12-2021

La preparazione atletica per lo sci, detta presciistica, è fondamentale sia per coloro che prediligono...

Voglia di sciare: istruzioni per l'uso

25-11-2021

L’inverno è periodo di vacanze sulla neve e, quest’anno, la voglia di tornare in pista...

Distorsione caviglia

09-11-2021

Basta mettere un piede in fallo su un terreno sconnesso, scendere male un gradino che...

Continuando a consultare questo sito, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie. info