Centro di Riabilitazione fisico motoria,
Medicina dello Sport, Medical Fitness

Convenzione con L'Università degli Studi di Firenze: il laboratorio di scienze motorie applicate alla medicina

ECCO COM’E’ NATA, PRESSO BLUE CLINIC,  LA CONVENZIONE CON L’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE 

E IL “LABORATORIO DI SCIENZE MOTORIE APPLICATE ALLA MEDICINA”

“Siamo i promotori in Italia da diversi anni del Medical Fitness ovvero un allenamento personalizzato guidato da professionisti laureati in scienze motorie e fisioterapisti coordinati da un team di medici che permette di raggiungere gli obiettivi personali in completa sicurezza sia come percorso allenante sia in continuità a trattamenti fisioterapici, a percorsi metabolici, a percorsi su  patologie croniche stabilizzate. E’ nata quindi, in questo contesto, nel 2014, l’esigenza della Blue Clinic di stringere rapporti con l’Università degli Studi di Firenze cioè con l’organismo che, al massimo livello, può testare, monitorare e pubblicare i lavori e le ricerche e che può supportare il nostro percorso di crescita professionale. Ed è per questo che il Dott. Paolo Bosi, laureato in scienze motorie e responsabile del Medical Fitness presso la nostra struttura, ha avuto l’incarico di docente in alcuni corsi universitari presso il laboratorio” racconta Stefano Manneschi, Presidente di Blue Clinic.

La convenzione con il Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università degli Studi di Firenze viene stipulata per la realizzazione del “Laboratorio di Scienze motorie applicate alla medicina” all’interno del nostro centro.

Gli obiettivi del laboratorio sono:

  • Sviluppare progetti di ricerca di comune interesse anche commissionati da soggetti terzi
  • Svolgere attività formative specialistiche (tesi di laurea, tirocinio, post-laurea) e orientamento

Le principali tematiche di ricerca sono:

  • Valutazione degli effetti dell’attività motoria guidata e personalizzata in diverse condizioni fisiologiche e patologiche
  • Elaborazione di programmi di allenamento personalizzati ed adattati
  • Validazione di metodiche di allenamento, di tecniche e di materiali per lo sport e l’attività motoria
  • Elaborazioni di metodiche didattiche innovative

Il responsabile del laboratorio è il Prof. Massimo Gulisano, Presidente del corso di laurea in Scienze Motorie dell’Università degli Studi di Firenze, che si avvale della preziosissima collaborazione del Prof. Mario Marella, docente di Scienze motorie dell’Università degli Studi di Firenze, coadiuvato in particolare dal Dott. Paolo Spicuglia e Dott.ssa Marta Radini.

Inoltre collaborano con il laboratorio due team: uno composto da professori universitari e uno composto da operatori della Blue Clinic coordinati dal Presidente di Blue Clinic Stefano Manneschi e dal Dott. Paolo Bosi, responsabile del medical fitness di Blue Clinic e docente nel laboratorio per conto dell’Università.

Le attrezzature a disposizione del laboratorio sono numerosissime: pedana baropodometrica e stabilometrica, elettromiografo di superficie, metabolimetro, telemetria della frequenza cardiaca, spinal mouse, spyro tiger, accelerometro BTS, bilancia bioimpedenzometrica.

Le attrezzature sopraelencate sono fornite dall’Università mentre i locali (laboratorio di ricerca e aula formativa) ed il mantenimento strutturale degli stessi sono a carico di  Blue Clinic.                                                                                                                                                                                                                             

Dall’apertura fino ad ottobre 2018 sono stati 500 gli studenti che hanno partecipato alle attività del laboratorio di cui 50 hanno collaborato con continuità alla vita del laboratorio, 35 tesi di laurea sui risultati di attività del laboratorio, studenti che hanno svolto il tirocinio presso il nostro centro. Gli ambiti di ricerca più significativi finora affrontati sono stati: la metodologia PAP (Post-Activation Potentiation), la performance canora dei cantanti lirici professionisti, elettromiografie di superficie per indagare i cambiamenti nel movimento dopo un intervento oncologico al seno, Bio-meccanica). Dai risultati delle ricerche sono stati pubblicati articoli su riviste nazionali ed internazionali e un libro (risultato di 5 anni di ricerca) “Warm up e moderni approcci all’allenamento- La metodologia PAP Post-Activation Potentiation”.

Il Prof. Massimo Gulisano afferma: “la scelta del nome “laboratorio di scienze motorie applicate alla medicina” non è casuale ma ribadisce con forza il concetto che l’attività sul corpo è attività sanitaria. Infatti l’attività motoria ha efficacia farmacologica e per questo va saputa “somministrare” e gestire”.

Inoltre il Prof. Marella esprime la convinzione che: “L’approccio metodologico dell’Università dovrebbe cambiare: partire dalla pratica (conoscenza e manipolazione  degli strumenti  per arrivare alla teoria. L’esperienza di ricerca del laboratorio testimonia che operare in prima persona in situazioni reali e utilizzare a pieno apparecchiature e strumenti non solo porta a risultati nella ricerca ma migliora significativamente le competenze degli studenti-futuri professionisti ”.ma li spinge a studiare e ricercare nelle letteratura nazionale e internazionale gli agganci scientifici più corretti.

 

 

 

 

 

 

News

SAUNA: I SETTE BENEFICI POSSIBILI E I “F…

13-11-2018

  La sauna usata regolarmente rende sani. Ecco gli effetti positivi sul funzionamento del sistema cardiovascolare...

Convenzione con L'Università degli Studi…

26-10-2018

ECCO COM’E’ NATA, PRESSO BLUE CLINIC,  LA CONVENZIONE CON L’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE  E...

Incontro su Progetto dimagrimento e Nutr…

05-10-2018

COME OTTENERE DIMAGRIMENTO E BENESSERE PSICOFISICO? EDUCAZIONE ALIMENTARE ED ATTIVITA’ FISICA PERSONALIZZATE CON IL MEDICAL...

Continuando a consultare questo sito, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie. info